LE SFILATE APRONO ALLA BENEFICENZA

Oltre alla moda c’è di più

 

Cade il muro blindato delle sfilate di moda, che per la prima volta aprono ai non addetti ai lavori. Chi segue il settore sa quanto è difficile, a volte perfino per i giornalisti accreditati, assistere a queste kermesse. Ebbene oggi qui siamo a dare uina buona notizia: alcuni fortunati avranno la possibilità di partecipare all’attesissima Fashion Week di Milano, tramite un’asta sul web, patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana.

E’, infatti, in corso dal 23 settembre, proprio a Milano, la settimana della moda che durerà fino al 29 settembre, e quindi, per questa edizione, le consuete sfilate saranno palcoscenico non solo per giornalisti, fotografi, ambasciatori, bloggers e designers ma anche per...comuni mortali.

A proporre l’iniziativa è l’associazione newyorkese CharityBuzz. Il portale online ha messo a disposizione alcuni ingressi agli show di prestigiose maison, tra le quali figurano Iceberg, Missoni, Fendi, Prada, Alberta Ferretti, Byblos e tante altre. Grazie a un’offerta, i vincitori avranno modo di essere accolti e vedere il backstage per poi godersi da vicino le collezioni P/E 2016.

Tutte le donazioni verrano devolute in beneficenza a varie associazioni Onlus.

Grazie all’idea di queste vendite, Charitybuzz, portale online no profit ha raccolto diversi milioni di dollari. I loro progetti uniscono celebrità, luminari e marchi mondiali per dare accesso alle passioni di chiunque voglia realizzare un proprio sogno, sapendo che ogni offerta sostiene una grande causa. L’assistente marketing ha risposto a qualche domanda per rendere più chiari i propositi della società.

L'idea di un portale online per aste di beneficenza è ammirevole. Come è nata?

Il nostro Amministratore delegato Coppy Holzman ha fondato Charitybuzz trasformando la filantropia unendo tecnologia, cultura pop e bene sociale. Holzman ha usato i suoi venticinque anni di esperienza in vendita al dettaglio e prodotti di consumo per far crescere il marchio Charitybuzz da un'operazione di due persone ad una società multimilionaria.

Come sono organizzate le aste di beneficenza come funzionano esattamente?

Le aste online sono un modo facile ed efficace per le aziende di dare un motivo importante ai loro clienti, e allo stesso tempo aumentare la notorietà di marca ( brand awareness ).Offriamo ai brand l’accesso alla nostra comunità di 100.000 benestanti offerenti, socialmente consapevoli, così come centinaia di migliaia di visitatori del sito web stimati ogni mese. La nostra squadra di specialisti di aste lavora a stretto contatto con i nostri partner no profit per massimizzare la portata e l'impatto e per gestire le esigenze logistiche compresa la navigazione, la pianificazione e la riconciliazione.

Il loro motto,infatti, racchiude perfettamente intenzioni e motivazioni : When you join Charitybuzz every dream is a new way to make a difference.(www.charitybuzz.com)

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn