Una vacanza per lo spirito

 Nuove mete per ritrovare le forze

Il tempo delle vacanze è finalmente arrivato e sentiamo la necessità di staccare dagli impegni e dalle tante preoccupazioni che ostacolano la nostra serenità. Per aiutarci a rigenerare le nostre forze le vacanze spirituali possono essere un valido aiuto. Negli ultimi anni sono molto richieste e preferite anche da molti giovani, perché in luoghi speciali possiamo ritrovare l’armonia e il benessere, dedicandoci all’introspezione e alla consapevolezza di noi stessi. Stress e stanchezza influiscono non solo a livello fisico, ma soprattutto mentale e diventa indispensabile allontanarsi in modo radicale dalla pressione e dalla frenesia che hanno invaso le nostre vite.

Una fra le più rinomate mete europee dove trascorrere una vacanza spirituale é il monastero benedettino di Monserrat, in Catalogna, fra i piú antichi siti per questo tipo di relax.

In Svizzera, il santuario francescano della Madonna del Sasso, offre bellezza e passeggiate spirituali praticate nella quiete delle montagne.

Per chi invece desidera ritrovare il proprio equilibrio in luoghi più lontani, c’é  il monastero Popa Taungkalat in Birmania, costruito a 700 metri d’altezza su una roccia, o il Monastero di Ki, luogo sacro dell’India; in queste due comunità i monaci organizzano su richiesta corsi di meditazione buddista.

Ci sono mete bellissime anche per chi invece non desidera allontanarsi troppo; l’Italia infatti, offre percorsi spirituali in varie regioni: a Bardolino, la parte veneta del Lago di Garda, nell’Eremo di San Giorgio, dove si segue la regola benedettina dell’ora et labora; in Piemonte, vicino a Biella, nel Monastero di Bose, luogo pieno di serenità e pace, dove i monaci  permettono ai loro ospiti di partecipare alla vita comunitaria, concentrandosi sul silenzio e camminando nei boschi di Magnano; nel Lazio, i Monasteri Benedettini di Subiaco offrono la possibilità di avvicinarsi alla preghiera e ai ritmi della vita monastica; in Umbria, alle pendici del Monte Subasio, l’Eremo delle Carceri che grazie alle sue suggestive grotte naturali, oltre ad essere un luogo di preghiera costituisce un luogo di contemplazione e meditazione.

La vacanza spirituale non è solo una sana distrazione, ma un vero toccasana per lo spirito che lontano dal chiasso e dal caos può trascorrere, in luoghi silenziosi, un attimo di riposo per riprendere fiato, partecipando ad un momento di crescita personale.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn