Косово је Србија o Kosova është Shqipëri?( Il Kosovo è Serbia o Albania?)

  • Modifica

http://iviti.co.uk/?vera=pannelli-forex-vendita-online&82b=44 La condanna del generale Mladic chiude un capitolo sanguinario in Europa, ma lascia ancora aperte delle ferite

Con la condanna all’ergastolo per genocidio, crimini contro l'umanità, crimini di guerra del go here generale Mladic da parte del Tribunale internazionale delle Nazioni Unite, dei giorni scorsi, si è chiuso un capitolo importante sulle guerre dei Balcani che hanno insanguinato l’ultimo ventennio del ‘900.

  http://wcminerals.com.au/?gvozd=vantage-binary-options-review&68a=1b Dopo la dissoluzione della ex Jugoslavia, infatti, il territorio unificato da cytotec no rx in us Tito –un mix di etnie, religioni e culture – è scoppiato come una bomba dando vita a nazionalismi e rivendicazioni di cui ancora oggi paghiamo le conseguenze.

  get link Tra le nazioni, la cui autonomia fra l’altro non è ancora riconosciuta da tutti gli stati, c’è il http://fisflug.is/?yrus=trading-avec-iqoption&d37=29 Kosovo, un piccolo territorio ancora conteso tra Serbia e Albania (Косово per i serbi, Kosova per gli albanesi). La Serbia ne rivendica l’appartenenza rifacendosi a radici storiche (legate in particolare alla battaglia della Piana dei Merli del 1389) mentre l’Albania ha dalla sua il fattore etnico/religioso: Il 92% dei kosovari infatti è di etnia albanese e sempre il 90% degli abitanti della regione è di religione islamica.

  http://www.bgroads.com/?prosturadlo1=iqoption-tradare-in-otc-anche-il-sabato&4c2=32 Storicamente, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, il Kosovo venne inglobato nella Jugoslavia come provincia della Repubblica Socialista Serba. Durante tutti gli anni della Jugoslavia, gli albanesi del Kosovo rivendicarono più diritti e, dopo la morte del maresciallo Tito, iniziarono le prime grandi manifestazione studentesche e arrivarono a voler proclamare la “Repubblica del Kosova”. Dal 1987 prende il potere in Jugoslavia Slobodan Milosevic e la polizia jugoslava compì numerosi arresti tra l’elitè intellettuale albanese. Tutti i professori albanesi vennero licenziati e il primo settembre 1991 l’università di Pristina venne chiusa. Si svolse un referendum popolare dove l’87% della popolazione kosovara si pronunciò a favore di un Kosovo indipendente. Dal 1996 al 1999, in Kosovo le forze albanesi si ribellarono e nacque l’UCK (Ushtria Çlirimtare e Kosovës, esercito di liberazione del Kosovo) che attuò diverse strategie di guerriglia contro l’esercito serbo e, grazie soprattutto ai bombardamenti NATO su Belgrado, riusci a sconfiggere le forze serbe nella regione. Nel 1999 il Kosovo si munì di parlamento e governo provvisori, posti sotto il protettorato dell’UNMIK (United Nations Interim Administration Mission in Kosovo) e della NATO e dopo la morte del “padre della patria” kosovaro Ibrahim Rugova (2006) ed elezioni che portarono alla vittoria la coalizione guidata dall’ex capo guerrigliero dell’UCK Hashim Thaci (2007), il 15 Febbraio 2008 venne proclamata la Repubblica del Kosovo.

  binaire opties boek Oggi, nove anni dopo l’autoproclamazione di indipendenza, le tensioni sono ancora vive. Lo dimostra la source link presenza delle truppe italiane sul territorio Kosovaro che fanno parte della missione Nato denominata Kfor, iniziata nel 1999. Partecipano attualmente a questa operazione (comandata dall’Italia) 29 nazioni, con le truppe cui viene affidato il compito di garantire la libertà di movimento dei cittadini e il mantenimento della pace. L’Italia ha schierato sul territorio i carabinieri dell’Unità Multinazionale Specializzata e il 32esimo Reggimento Carri del Multinational Battle Group West sotto la guida del  Generale Giovanni Fungo.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn