L'innovazione crea lavoro: allora maggiori investimenti in formazione

  • Modifica

here http://iviti.co.uk/?vera=pannelli-forex-vendita-online&82b=44 Industria 4.0. Studio Censis - Confcooperative

L'innovazione crea nuove possibilità di lavoro, per coglierle però servono maggiori investimenti in formazione: le persone più qualificate saranno quelle che potranno cogliere le opportunità della rivoluzione 4.0. “Questo ci deve portare a un investimento straordinario in formazione e innovazione perché tutti siano in condizione di capitalizzare le opportunità”. Sono questi alcuni dei principali spunti emersi dal focus Censis Confcooperative “4.0 la scelta di chi già lavora nel futuro” presentato nei giorni scorsi da Andrea Toma del Censis e da Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative.

“Dai dati sulle imprese digitali che abbiamo messo in fila abbiamo trovato molti tassi di crescita che nella parte più tradizionale dell'economia non si riscontrano”, ha fatto notare Andrea Toma sottolineando che grazie a queste imprese “si stanno aprendo delle opportunità per molti, siamo ottimisti e ragioniamo in ottica di una ripresa 4.0”.

Ne è convinto Maurizio Gardini che sottolinea l'importanza di una rivoluzione 4.0 “dal volto umano che non lasci indietro nessuno”. Il presidente di Confcooperative ricorda poi che in Italia, “solo l'8,3% dei lavoratori sono impegnati in programmi di formazione permanente, siamo al di sotto della media europea che è del 10,8%”, e per questo motivo “dobbiamo fare molto di più, formare non è una spesa, ma un investimento sul futuro del Paese”.

Dallo studio è emerso che la spinta all'innovazione della rivoluzione 4.0 ha creato nuove opportunità per le imprese, generando un'offerta di prodotti e servizi inediti e decretando la nascita di nuovi profili professionali in grado di interpretare i potenziali di sviluppo e di cambiamento. Nel 2016 “sono stati più di 62.000 i posti di lavoro vacanti nel campo dell'Ict (Information and Communications Technology), un dato in aumento del 30% rispetto al 2015”.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn