Roma nord manifesta contro il TMB salario

In piazza contro il TMB. I cittadini, esausti delle numerose irregolarità, manifesteranno il giorno 6 ottobre 2018 per il loro diritto di “respirare”

“Una scia di odori nauseabondi che dal 2011 tiene in ostaggio oltre 40.000 residenti”. Nel quadrante Nord-Est di Roma (Fidene-Villa Spada-Colle Salario), dal 2011, si respirano i purulenti miasmi di un impianto di Trattamento Meccanico-Biologico (TMB) situato su via Salaria. Un impianto che è causa di cicliche ondate di odori nauseabondi, che si intensificano durante l’estate e nelle ore più calde.

I residenti e gli organizzatori della manifestazione sono preoccupati in particolare per le conseguenze sanitarie di questi miasmi, quali bruciore agli occhi, alle narici e alla gola, tosse, mal di testa, nausea, vomito e dermatiti, una situazione, a detta dei residenti, non accettabile. 

Benché l’ARPA abbia certificato ad agosto “l’assenza di odori significativi”, i cittadini del Municipio III e i comitati di quartiere non sono della stessa opinione e si preparano per una manifestazione, organizzata per il giorno 6 ottobre 2018, alle ore 15.30, davanti la motorizzazione civile di via Salaria 1045.
La manifestazione contro l’impianto dell’Ama è promossa sia sui social che su strada attraverso appositi volantini che invitano alla diffusione della notizia.

Per ulteriori informazioni http://osservatorionotmb.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica e stampa il volantino http://www.osservatorionotmb.it/wp-content/uploads/2018/09/volantino-manifestazione.pdf

 

AUTORE DELL’ARTICOLO: Dott. Marco Matteoli, medico chirurgo, specialista in diagnostica per immagini e medico volontario della Croce Rossa Italiana. Attualmente studente di cooperazione internazionale e sviluppo presso l’università di Roma “Sapienza”.

Contact: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; http://lamedicinadellapoverta.com; http://facebook.com/lamedicinadellapoverta

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn