Fragilità e famiglia

Abbandonando una totipotenza immaginaria è attraverso la fragilità che progrediamo      

          

Quando parliamo di famiglia spesso oscilliamo tra la nostalgia della bella famiglia di una volta, tanto idealizzata, quanto difficile da trovare nella realtà, alla famiglia meravigliosa che sarà il frutto dell’emancipazione dagli schemi la quale non è detto che ci sia e soprattutto se darà i risultati sperati.

Nel corso dei tempi si può constatare che ci sono stati numerosi cambiamenti. La famiglia non ha cessato di evolversi e /o di trasformarsi. Le motivazioni delle coppie sono un po’ cambiate. Gli individui rivendicano il diritto di ‘possedere’ un figlio,’ il figlio desiderato’. Numerosi sono gli interrogativi. Quando, allora, si può parlare di famiglia? Che cosa si richiede per essere padre e madre? Quali inconvenienti, quali rischi o problemi, quali valori possono trasmettere le famiglie monoparentali ? L’importanza risiede nelle persone o nelle loro funzioni? Queste funzioni possono essere esercitate da persone diverse dai genitori? Devono essere attribuite in funzione del sesso dei genitori: ad esempio l’autorità che è solitamente demandata al padre, la protezione che è di solito demandata alla madre? Quale struttura della famiglia rende possibile la migliore evoluzione del bambino? E’ la struttura della famiglia che protegge o gli elementi che la compongono?

La famiglia è da sempre luogo educativo, luogo di trasmissione dei valori, di protezione fisica e morale dei bambini, luogo di prevenzione del disagio. Nella nostra cultura si ha la tendenza a non vedere che gli aspetti negativi delle cose, come nello stesso termine ‘crisi’; un termine, invece, a cui la cultura cinese, ad esempio, vi collega un altro termine: quello di opportunità o chance.

Tutto inizia con l’embrione nel grembo della madre: egli non è in grado di difendersi, al punto che alcune persone possono non volerlo e decidere di abortire. Incapace di sopravvivere da solo, egli vive uno stato di fragilità assoluta che lo porta ad instaurare un rapporto di fusione con la mamma: cerca di entrare in relazione con un altro, indispensabile. Seconda tappa, e secondo momento di fragilità, quello del distacco dal seno materno, che egli ancora non distingue da se stesso. Non è più nel corpo a corpo, ma la sua bocca è libera per parlare e per cominciare una relazione a distanza. Il processo di umanizzazione comincia dall’abbandono di questa totipotenza infantile. Dopo nove mesi trascorsi nel grembo materno, può avere inizio l’incontro straordinario con la propria mamma e il proprio padre. Il grande solco della vita umana inizia ad essere tracciato da questo momento di grande sicurezza, da questo incontro decisivo con coloro che lo amano nella sua fragilità, lo proteggono, si impegnano per farlo vivere e lo trovano grazioso. Ma se il bambino non è amato, se non si vive in amorevole sicurezza, egli si trova a vivere un mondo conflittuale, anche se non si nota un danno reale in lui. Ma diventando adulto, egli continuerà a portare quella fragilità che dimorerà in lui fino all’ultimo istante della sua vita. L’adolescenza può essere letta come passaggio estremamente violento per i giovani. Usciti dall’infanzia essi rivendicano il diritto di parlare: si vuole crescere e, nello stesso tempo, si è terrorizzati da quell’avvenire che non si controlla. Questa ambivalenza si accompagna di solito ad un comportamento regressivo. Prendendo coscienza che i genitori non sono perfetti, si cerca dis-idealizzarli, di destituirli dal loro ruolo di genitori e della loro autorità. Di solito si dice che non si può divenire adulti se non si è passati per una crisi, necessaria per riappropriarsi della propria vita. Certe rotture, nel senso più ampio del termine, segnano il nostro spirito e la nostra carne ed obbligano a mettersi in discussione interiormente. Queste risultano essere delle esperienze fondatrici a partire dalle quali noi non saremo più gli stessi.

Siamo condannati ad essere fragili in alcuni momenti della nostra vita? La fragilità può essere situata al centro del cuore dell’umano. Ed è così che ad ogni tappa del nostro sviluppo, rinunciamo a qualcosa della nostra totipotenza immaginaria, ed è attraversando una fragilità che noi progrediamo. Noi viviamo in un mondo dove si deve competere ed avere successo. Il rischio è di creare un mondo che richiede soltanto forza e competenza. L’uomo occidentale contemporaneo sembra essere attraversato sempre più da una paura crescente che consiste nel credere che, per essere accettato dagli altri, bisogna essere e rendersi accettabili. E la società, piuttosto che essere un luogo di comunione, di protezione, di custodia dove i più fragili possono trovare protezione, diviene un luogo di esclusione, dove si confronta l’essere umano, se stesso, l’altro, per vedere se si corrisponde a una norma, se si hanno delle chances, se si può avere una vita accettabile. L’aspirazione ad essere nella ‘norma’ può però diventare tirannica: la tirannia della normalità rischia di distruggere la capacità della solidarietà, l’attitudine ad ascoltare l’altro, il diverso, a non vedere più in lui una persona preziosa, importante e irripetibile. Ed è così che la popolazione delle persone fragili aumenta sempre più: persone con disabilità o persone anziane, malati cronici, malati psichi, giovani in grande difficoltà.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tutte le categorie

In Francia continua la mobilitazione. Tra le richieste del movimento anche le dimissioni di Macron

Inizia per caso, con un video in cui una donna, Jacline Moraoud, attacca direttamente il presidente francese Emmanuel Macron...

È possibile vivere bene e crescere economicamente senza rendere questo mondo una pattumiera?

In una economia ossessionata dalla crescita del PIL (prodotto interno lordo) c’è sempre poco spazio per considerare le ripercussioni di una tale crescita sull’ambiente. Kate Raworth, autrice del libro “economia della ciambella”, è un’economista attenta...

I dati dalla ricerca sul “La sicurezza stradale nella Capitale delle due ruote” realizzata dalla Fondazione Filippo Caracciolo di ACI

Finalmente una notizia che, seppur denuncia un fenomeno ancora allarmante, suona come una “buona notizia”: dal 2010 gli incidenti che hanno coinvolto moto e motorini a Roma in ambito urbano sono diminuiti del 38%...

La riforma dei voucher ha di fatto azzerato questa opportunità per integrare il reddito delle categorie più deboli come giovani e anziani

L’estate coincide con il periodo di maggior impiego di lavoro nelle campagne e in agricoltura, a partire dalle attività di raccolta di verdura e frutta come ciliegie, albicocche o pesche, fino ad arrivare alla vendemmia che si concentra nel mese di settembre...

bMaxwell lancia sul mercato un prodotto che stravolge il concetto di conservazione

Stando ai risultati dei test, effettuati da diversi operatori alimentari, di differenti settori e sui prodotti più disparati, starebbe per entrare prepotentemente sul mercato.  Si presenta come un ologramma, grande solo quanto un francobollo...

Solitudine ed isolamento da smartphone

Si chiama phubbing e definisce il comportamento di chi ignora le persone accanto a se a favore dello smartphone. E’ una parola nuova, composta da phone e snubbing, in italiano telefono e snobbare...

Intervista a Laura Barberio*, avvocato cassazionista, esperta in diritto dell’immigrazione, docente nel Master di II livello MEDIM presso l’Università Tor Vergata di Roma

A sbarcare sulle coste italiane attraversando irregolarmente i confini marittimi sono sia richiedenti asilo in fuga da conflitti armati o persecuzioni, sia migranti economici in cerca di migliori condizioni di lavoro.“Che differenza c’è tra rifugiato, richiedente asilo e migrante economico?”...

Quello di via Salaria da anni è al centro delle polemiche e delle proteste dei residenti che temono per la loro salute

È trascorsa appena una settimana dall’incendio divampato la notte dell’11 dicembre all’interno dell’impianto di trattamento dei rifiuti (Tmb) sulla via Salaria a Roma...

Papa Francesco: «Il presepio e l’albero siano il riflesso della luce e della tenerezza di Dio»

Papa Francesco ha inaugurato nel pomeriggio del 7 dicembre, vigilia dell’Immacolata – il tradizionale albero di Natale e il presepio allestiti in piazza San Pietro...

La lettura si sta trasformando in un passatempo sempre più di nicchia

I ragazzi al giorno d'oggi hanno parecchio tempo libero, e ognuno decide come trascorrere il proprio...

Marinari, Andreotti, Martinucci, l’eccellenza della pasticceria italiana “sposa” il progetto ORIGINI e certifica l’attenzione per i propri consumatori

bMaxwell conquista i panettoni e i prodotti tipici di alta qualità. Una novità, infatti, in questo Natale accompagnerà molti panettoni e prodotti tipici dell’alta tradizione italiana: l’ologramma ORIGINI, prodotto da bMaxwell...

Atteso un notevole flusso turistico in particolare di stranieri attirati dalle tante iniziative e dalle bellezze del territorio         

Ecco il Natale, è alle porte. A Verona inizia con le bancarelle di Santa Lucia quindi prima del 13 dicembre per arrivare alle bancarelle di Natale e ai mercatini di Norimberga, fino a dopo l’epifania...

Arriva all’88’minuto la qualificazione agli ottavi di finale per l’Italia, dopo una partita priva di spettacolo e assolutamente non convincente per gli azzurri...

Intervistiamo Arianna Scià, ventiquattrenne veneta che da sola gestisce, a titolo volontario, una scuola in Ghana

Mi chiamo Arianna Scià, sono nata 24 anni fa a Parigi da madre francese e padre italiano, all'età di 6 anni ci siamo trasferiti a Venezia ormai divenuta la mia città. Non ho grandi studi alle spalle poiché ho deciso di aiutare mia madre nell'attività di famiglia, ma ho sempre sentito dentro di me il bisogno di aiutare il prossimo...

La richiesta al Governo di un Tavolo congiunto con le rappresentanze del settore per migliorare la Legge di Riforma sull’editoria 

Secondo l’Alleanza delle Cooperative Italiane il pluralismo dell’informazione è elemento fondamentale di ogni democrazia...

Sono ben 3.500 i morti al giorno sulle strade del mondo per la distrazione da tablet

L’Aci partecipa alla nuova campagna di prevenzione della Federazione Internazionale dell’Automobile

Si chiama, giustamente, #parkyourphone, ed  è il nome della nuova campagna di sensibilizzazione, rivolta in particolare ai più giovani, lanciata dalla FIA...

Acqua: sprechi e privatizzazioni della risorsa fondamentale per gli esseri umani

In una rete di distribuzione di oltre 500.000 km, ben il 41,4% di acqua potabile viene buttato, 3miliardi e mezzo di metri cubi d’acqua, ma in Europa siamo i maggiori consumatori di acqua in bottiglia, 206 litri a persona per anno, per un giro di affari di 10miliardi di euro...

Le raffigurazioni della duplicità e del dolore universale

Dal 17 settembre al 1° novembre  la Fondazione Roma Museo presenta a Palazzo Cipolla,  oltre 70 opere inedite, tra installazioni, altorilievi, sculture e dipinti, di Alessandro Kokocinski. Nato nel 1948 a Porto Recanati  da madre russa e padre polacco, la sua storia è fiabesca, romanzata  e avventurosa...

Un libro che ci mostra un volto nuovo del santo poverello di Assisi

Dal 27 febbraio è in tutte le librerie d’Italia il nuovo libro di Padre Enzo Fortunato direttore dell’ufficio stampa del Sacro Convento di Assisi, dal titolo “Francesco il ribelle “...

Nel film della Marvel viene dato grande rilievo al ruolo delle donne

Il nuovo film della Marvel, Black Panther, in sala dal 14 febbraio, è uno dei prodotti cinematografici che meglio riflettono la nuova visione femminile che sta prendendo piede ad Hollywood forse, e non solo, in seguito allo scandalo Wenstein...

Sabato 10 marzo 2018 Auditorium Parco della Musica di Roma

Dopo un terremoto, dopo un evento che ti fa crollare, sprofondare, ciò che bisogna fare è “Ricostruire”. È con questo spirito che Giacomo Lariccia, cantautore romano, propone il suo ultimo album sabato 10 marzo all’Auditorium Parco della Musica di Roma...

Il Natale arriva sempre prima. Nell’ultima settimana di novembre, a Roma, nelle grandi piazze e in qualsiasi centro commerciale, si respira aria natalizia

Illuminazioni sgargianti abbelliscono le strade locali, cascate di luci scendono elegantemente dai piani dei palazzi...

Oltre alla moda c’è di più

Cade il muro blindato delle sfilate di moda, che per la prima volta aprono ai non addetti ai lavori. Chi segue il settore sa quanto è difficile, a volte perfino per i giornalisti accreditati, assistere a queste kermesse...

Si avvia alla conclusione la serie di concerti in programma all’Olimpico di Roma, dal 10 al 26 settembre, dei “Capitani Coraggiosi” Morandi e Baglioni...

Una ricerca all’ospedale infantile di Trieste misura gli effetti calmanti di un gesto naturale come l’abbraccio materno

Le braccia della madre sarebbero un potente analgesico in grado di tranquillizzare il dolore del neonato durante molti trattamenti medici...

Saranno i Castelli Romani a ospitare la Divertor Tokamak Test facility (DTT), una macchina sperimentale per la produzione di energia dalla fusione nucleare

Alla fine Frascati ce l’ha fatta. La cittadina alle porte di Roma ospiterà la Divertor Tokamak Test facility (DTT), il Centro di eccellenza internazionale per la ricerca sulla fusione nucleare...

Dai dati presentati, un campanello d’allarme per il futuro di un’intera generazione

Dal 3 al 14 dicembre, a Katowice in Polonia, si svolge la Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico, Cop24...

All’incontro con il Papa del 26 gennaio, attesi migliaia di giovani da tutto il mondo

La Giornata Mondiale della Gioventù di Panama è ormai alle porte e il fermento sta crescendo in tutto il paese centroamericano...

Il teatro abbraccia la campagna di sensibilizzazione dell’AMIP

"Ricordiamo Giorgia, una persona speciale"

Grande debutto, martedì 13 ottobre, per la briosa commedia “Questa volta te lo dico che ti amo” diretta dal giovane regista Luca Franco, in programma per ben tre settimane, fino al 1 novembre al Teatro de’ Servi di Roma...

Applicazioni valuteranno h24 i nostri parametri vitali [...] robot saranno capaci di cannulare vene e assistere i malati più efficientemente degli infermieri: è questo il futuro della medicina?