Connect with us

Società

Musica neo-classica nel cuore di Scampia

Il progetto audiovideo “Avotà” verrà presentato dal vivo il 27 novembre con uno showcase alla Milano Music Week

Redazione Foritalynews

Pubblicato

il

(photo credit – Kristel Pisani Massamormile)

KamAak esegue un concerto nelle Vele di Scampia.   Il duo napoletano accompagnato da un ensemble di musica da camera trasforma il luogo simbolo della periferia napoletana in “Teatro”, per dare un messaggio forte di speranza e di rinascita.

KamAak, insieme ad un ensemble di archi, fiati e percussioni, si è recentemente esibito nelle vele di Scampia che da qualche anno sono divenute un vero e proprio “teatro a cielo aperto” dove attraverso l’arte e la cultura si lanciano messaggi positivi e di speranza per il territorio e non solo.  

L’esibizione, con un repertorio di musica neo-classica di composizioni inedite, ha coinvolto, tra i membri dell’orchestra, alcuni giovani talenti del Liceo Musicale di Scampia “Melissa Bassi”; istituzione fortemente attiva sul territorio che ha sostenuto e supportato l’iniziativa nella figura del dirigente Domenico Mazzella di Bosco. 

Vogliamo portare la poesia, la bellezza della musica classica, degli strumenti d’orchestra in ambienti totalmente nuovi ed inusuali, coinvolgendo soprattutto chi a teatro non verrebbe facilmente. E’ da queste sinergie che nascono esperienze forti e di grande impatto sociale e culturale, in primis per noi musicisti”  ci raccontano Stella Manfredi e Luigi Castiello dei KamAak.

Così sulla scia positiva dell’apertura del Complesso Universitario Scampia della Federico II di Napoli, e delle tante attività sociali e culturali svolte dalle decine di associazioni che operano sul quel territorio, si prosegue nell’obiettivo di estrapolare le grandi potenzialità della provincia, ed in generale di tutte le periferie, allontanando gli stereotipi negativi che affliggono da decenni il quartiere. 

GUARDA IL VIDEO

Ascolta https://metatrongroup.lnk.to/avota

 “Avòta” il terzo video-singolo, realizzato insieme alla regista Anna Castiello, completa la trilogia “Imperfect Disconnect” pubblicata dalla label INRI Classic, verrà presentato in esclusiva dal vivo il 27 novembre 2022 con uno showcase targato INRI Classic presso la Heracles Gymnasium (via Padova 21, ore 18:30) in occasione della Milano Music Week

Musicisti:

Cam Quartet; Antonella de Chiara (violino), Francesca Masucci (violino) Nicola Giordano (viola), Pasquale Termini (violoncello), Enrico Scarpa (sassofono), Antonio di Costanzo (contrabbasso), Vito Perrini (percussioni), Ludovica Muratgia (percussioni)

Gli alunni del Liceo Melissa Bassi: Antonio Musella (tromba), Gennaro Scamardella (trombone); Riprese e Montaggio:Danilo Chiaverini, Anna Castiello; Fotografo di Scena: Kristel Pisani.

Web:

https://www.facebook.com/Kamaakmusic

https://www.instagram.com/kamaak_music/

https://www.youtube.com/channel/UCmdKeMxvg-VR4XqvW87mZeQ

Biografia:

KamAak è un progetto di Musica Inedita strumentale, volto alla creazione di musica da film e più in generale alla sonorizzazione di Immagini. Un lungo lavoro di ricerca, quello del duo, che da suoni canonici, ordinari, arriva a combinare modi e mondi espressivi in maniera unica e caratterizzante.
Il violino viene estrapolato dal suo contesto classico e tradizionale, ma al tempo stesso ne conserva fortemente i caratteri, per essere manipolato con gli strumenti dell’elettronica.
 Il loro primo singolo “Incipit” è stato presentato alla Facoltà di Napoli Federico II dal professore di Musicologia Enrico Careri ed è stato più volte trasmesso da tv nazionali come la Rai.
 

I KamAak sono Stella Manfredi (Violin/Fx/Synt), violinista compositrice; diplomata al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli e laureata in Discipline della Musica e dello Spettacolo alla Federico II di Napoli. Dopo aver suonato nelle più importanti orchestre della Campania si dedica attivamente allo studio del violino moderno e della composizione. Ha collaborato con diversi progetti ed artisti nazionali ed internazionali come Michael Bublè, Osanna, Alan Sorrenti, Francesco Lettieri, Tommaso Primo, Scott Siskind, Aron Emmanuel; ha avuto inoltre modo di esibirsi con composizioni inedite in diversi luoghi prestigiosi come la Biennale di Venezia2011, Tacheles Berlino, Notte dei musei Roma, Pozzuoli jazz festival, FIM Genova, Napoli Teatro Festival.


Luigi Castiello (Bass/Synth/Electronic) musicista, compositore, produttore; laureato in musica elettronica a Conservatorio di Musica Cimarosa di Avellino; si avvia giovanissimo allo studio del basso elettrico, poi del contrabbasso sotto la guida del M°Ermanno Calzolari presso il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella. Intraprenderà poi lo studio della musica elettroacustica e composizione. Nella sua carriera incontra molti artisti importanti per la sua crescita come: Edicson Ruiz, Scott Colley, Antonio Sanchez, Enrico Pierannunzi, Aaron Goldberg, Donnie McCaslin. Ha collaborato con tantissimi artisti tra cui E.Morricone, Gianni Morandi, Cher, Amy Stewart, Raffaella Carrà, Rita Pavone, Checco Zalone, Fiorello, Maldestro, Marco Zurzolo, Andrea Sannino, Principe e Socio M, Ciccio Merolla, Tommaso Primo e tanti altri.

Continua la lettura
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Società

Giro del mondo per le mostre artistiche sulla Moda

Da Doha a Milano a New York per seguire i grandi eventi che raccontano la storia del settore

Gloria Gualandi

Pubblicato

il

Quest’anno è l’anno della moda che diventa arte in mostra. Una rapida carrellata mondiale possiamo farla partire da Forever Valentino, che è aperta a Doha, capitale del Qatar, ovviamente nel segno dell’alta moda: fino al primo aprile 2023 si tiene appunto la mostra “Forever Valentino”, che vuole raccontare il genio simbolo della moda italiana con l’esposizione di 200 look di archivio, con al centro capi storici e abiti che hanno fatto la storia della moda mondiale.

Una puntata a Milano andrebbe fatta, invece, per la mostra dedicato all’eredità di Helmut Newton che si tiene a Palazzo Reale e si apre domani, 24 marzo, e fa seguito al grande successo della mostra su Richard Avedon. L’evento in corso è in occasione dei cento anni dalla nascita di Newton. La mostra si potrà visitare fino al 25 giugno.

Cambiando ancora parte del mondo, da segnalare l’omaggio per Thierry Mugler a New York, dove si tiene appunto la mostra dedicata a questo stilista celebre per i suoi abiti iconici, che hanno trasformato la moda con l’utilizzo di vinile, latex, corsetti e citazioni fiabesche. Resterà aperta fino al 7 maggio presso il Brooklyn Museum di New York.

Continua la lettura

Cultura

In occasione della World Water Day il duo KamAak pubblica il brano “Sand and Stones”

L’arte come strumento di denuncia della crisi climatica

Mario Russo

Pubblicato

il

GUARDA/ASCOLTA https://www.youtube.com/watch?v=jKlcXt7EbRU

22 marzo, Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day). Il tema di quest’anno è accelerare il cambiamento per risolvere la crisi sanitaria e idrica mondiale. «Al momento siamo decisamente lontani dal raggiungere l’obiettivo numero 6 per lo Sviluppo Sostenibile, ovvero acqua e sanità per tutti entro il 2030» si legge sulla pagina ufficiale dedicata alla giornata. Una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 con l’obiettivo di sensibilizzare Istituzioni mondiali e opinione pubblica sull’importanza di conservare le risorse idriche e promuovere la gestione sostenibile dell’acqua; sulla necessità di ridurne lo spreco e di assumere comportamenti volti a contrastare il cambiamento climatico. Mai come ora è importante capire che l’acqua è il nostro bene più prezioso e che dobbiamo imparare a non sprecarlo.

In concomitanza con la giornata mondiale dell’acqua, KamAak pubblica il lavoro audio-video “Sand and Stones”, con l’intento di sensibilizzare, attraverso il linguaggio dell’arte, sul tema della crisi climatica mondiale. La scenografia utilizzata è il letto di un fiume in secca, dove a predominare è il colore bianco delle pietre in uno scenario quasi apocalittico e suggestivo. Duo musicale formato dalla violinista e performer Stella Manfredi e dal bassista e producer Luigi Castiello, KamAak, grazie alla loro originalità e alla loro capacità di coniugare diversi generi musicali, è considerato uno dei progetti emergenti più interessanti della scena musicale italiana. In questa occasione la loro arte diventa strumento di denuncia della crisi climatica. «…sabbia e sassi… è questo quello che rimarrà, se tutti insieme non faremo dei cambiamenti nelle nostre vite – affermano Stella Manfredi e Luigi Castiello – L’ acqua è vita, e l’arte deve dare il suo contributo utilizzando la forza del suo linguaggio universale, per far arrivare questo messaggio a tutti». Queste le parole dei componenti del duo musicale che accompagnano con la loro composizione inedita di musica neo-classica il video della regista Anna Castiello.

Credits video: Anna Castiello (Regia/Montaggio), Danilo Chiaverini (Direttore della fotografia), Pixel Studio (Riprese), Musiche (KamAak), Maria Volpicelli (Trucco), Brigia Manfredi (Costumi), Federica Manfredi (Grafica), Hungry Promotion (Comunicazione)

KamAak è un progetto di Musica Inedita strumentale, volto alla creazione di musica da film e più in generale alla sonorizzazione di Immagini. Un lungo lavoro di ricerca, quello del duo, che da suoni canonici, ordinari, arriva a combinare modi e mondi espressivi in maniera unica e caratterizzante. Il violino viene estrapolato dal suo contesto classico e tradizionale, ma al tempo stesso ne conserva fortemente i caratteri, per essere manipolato con gli strumenti dell’elettronica. Il loro primo singolo “Incipit” è stato presentato alla Facoltà di Napoli Federico II dal professore di Musicologia Enrico Careri ed è stato più volte trasmesso da tv nazionali come la Rai.

I KamAak sono:

Stella Manfredi (Violin/Fx/Synt), violinista compositrice; diplomata al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli e laureata in Discipline della Musica e dello Spettacolo alla Federico II di Napoli. Dopo aver suonato nelle più importanti orchestre della Campania si dedica attivamente allo studio del violino moderno e della composizione. Ha collaborato con diversi progetti ed artisti nazionali ed internazionali come Michael Bublè, Osanna, Alan Sorrenti, Francesco Lettieri, Tommaso Primo, Scott Siskind, Aron Emmanuel; ha avuto inoltre modo di esibirsi con composizioni inedite in diversi luoghi prestigiosi come la Biennale di Venezia2011, Tacheles Berlino, Notte dei musei Roma, Pozzuoli jazz festival, FIM Genova, Napoli Teatro Festival.

Luigi Castiello (Producer/Bass/Synth/Electronic) musicista, compositore, produttore; laureato in musica elettronica a Conservatorio di Musica Cimarosa di Avellino; si avvia giovanissimo allo studio del basso elettrico, poi del contrabbasso sotto la guida del M°Ermanno Calzolari presso il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella. Intraprenderà poi lo studio della musica elettroacustica e composizione. Nella sua carriera incontra molti artisti importanti per la sua crescita come: Edicson Ruiz, Scott Colley, Antonio Sanchez, Enrico Pierannunzi, Aaron Goldberg, Donnie McCaslin. Ha collaborato con tantissimi artisti tra cui E.Morricone, Gianni Morandi, Cher, Amy Stewart, Raffaella Carrà, Rita Pavone, Checco Zalone, Fiorello, Maldestro, Marco Zurzolo, Andrea Sannino, Principe e Socio M, Ciccio Merolla, Tommaso Primo e tanti altri.

Web https://www.facebook.com/Kamaakmusic https://www.instagram.com/kamaak_music/ https://www.youtube.com/channel/UCmdKeMxvg-VR4XqvW87mZeQ

Continua la lettura

Cultura

“Passioni in Fiera”: quando passione richiama passione

A pochi mesi dal successo dello scorso novembre il 18 e 19 marzo torna l’appuntamento con la manifestazione multi tematica

Paolo Castiglia

Pubblicato

il

“Passione chiama passione”. Potrebbe essere questo lo slogan che racconta lo slancio dell’attività di Arezzo Fiere e Congressi in questa vigilia di primavera. Lo spiega il presidente dell’ente fieristico aretino, Ferrer Vannetti, visto che “a pochi mesi dal grande successo dello scorso novembre Arezzo Fiere e Congressi ospiterà sabato 18 e domenica 19 marzo l’appuntamento primaverile della manifestazione Passioni in Fiera”.

Passioni in Fiera è l’unico appuntamento in Italia che raccoglie 10 aree tematiche in un solo grande eventi. I visitatori possono infatti trovare idee, proposte, prodotti, attività ed eventi relativi a ben 10 diversi argomenti. Dal food & drink al benessere, dal giardinaggio agli animali, dallo sport all’artigianato. Un mondo fatto di colori, di profumi, di sapori e di divertimento per adulti e per bambini, con espositori nazionali pronti ad alimentare passioni già vive o far scoprire nuovi hobby.

“Nell’area espositiva – spiega Vannetti – sarà presente un’ampia varietà di prodotti e attrezzature per le dieci aree tematiche. Ogni settore ospita numerosi espositori e aziende sia regionali che nazionali , specialisti del settore con cui professionisti e appassionati potranno confrontarsi per scoprire tecniche e segreti, conoscere le nuove attrezzature tecnologicamente avanzate, le proposte e i prodotti in arrivo che si potranno acquistare direttamente in fiera dai produttori o dai rivenditori presenti”. Saranno presenti e attive all’evento anche diverse Istituzioni e Associazioni nazionali e del territorio che presenteranno al pubblico i propri progetti per ragazzi e famiglie, in particolare legati alla sicurezza. “Si tratta di una duttilità espositiva che testimonia della capacità di recepimento delle varie esigenze di mercato e produttive da parte del nostro Ente – spiega ancora Vannetti – e che esprime anche, ancora una volta, come sia in atto il progressivo il rilancio della Fiera, a partire assolutamente dalle forze produttive del nostro territorio, da quello che sappiamo fare come imprenditori a tutti i livelli, produttivo, commerciale, turistico e ambientale”

Continua la lettura
Advertisement

Facebook

Tweets

Siti partner

I più letti