Connect with us

Economia

“Passioni in Fiera” torna sabato ad Arezzo la grande festa per le famiglie e per l’ambiente

E domani si inaugura Agrietour, il salone nazionale dell’agriturismo da sempre fiore all’occhiello di Arezzo Fiere e Congressi

Redazione Foritalynews

Pubblicato

il

“Una grande festa dedicata alle famiglie, alla gioia di scegliere di e come passare una giornata all’aria aperta, o come progettarla, insomma una festa dello stare insieme nella natura e scegliendo magari un hobby da promuovere o un animale da ammirare o da accudire”. Sono parole di Ferrer Vannetti, presidente di Arezzo Fiere e Congressi, alla vigilia dell’apertura di “Passioni in Fiera”, che raccontano “l’evento aperto al grande pubblico – insiste Vannetti – che da sabato 11 novembre, presso gli innovati e ampliati spazi messi a disposizione del nostro Ente Fieristico, andrà ad affiancare il salone nazionale “Agrietour”, la prima e unica manifestazione nazionale dedicata all’agriturismo che Arezzo ospita dalla sua prima edizione”.

Da segnalare che in provincia di Arezzo sono 704 gli agriturismi attivi dei quali 652 autorizzati all’alloggio. Il tutto per quasi 11mila posti letto di cui più di 9mila in appartamenti (4.568 camere) e circa 1.500 in struttura (per 668 camere). Negli agri-campeggio di Arezzo ci sono 116 piazzole. Delle strutture, 509 offrono soltanto pernottamento. Il 46,5% degli agriturismi della provincia di Arezzo sono condotti da donne imprenditrici.

Tornando a Passioni in Fiera, va detto che è l’unico appuntamento in Italia che raccoglie cosi tante aree tematiche in un solo grande evento. “I visitatori – insiste il presidente Vannetti – possono infatti trovare idee, proposte, prodotti, attività ed eventi relativi a cosi diversi argomenti. Dal food & drink al benessere, dal giardinaggio agli animali, dallo sport all’artigianato. Un mondo fatto di colori, di profumi, di sapori e di divertimento per adulti e per bambini, con espositori nazionali pronti ad alimentare passioni già vive o far scoprire nuovi hobby. Nell’area espositiva sarà infatti presente un’ampia varietà di prodotti e attrezzature per le numerose aree tematiche. Ogni settore ospita numerosi espositori e aziende sia regionali che nazionali, specialisti del settore con cui professionisti e appassionati potranno confrontarsi per scoprire tecniche e segreti, conoscere le nuove attrezzature tecnologicamente avanzate, le proposte e i prodotti in arrivo che si potranno acquistare direttamente in fiera dai produttori o dai rivenditori”. Spazio a tutte le passioni.

Passioni in Fiera darà uno spazio per vivere al meglio tutte le passioni, grazie alla presenza di specialisti del settore con cui professionisti e appassionati potranno confrontarsi per scoprire tecniche e segreti, conoscere le nuove attrezzature tecnologicamente avanzate, le proposte e i prodotti in arrivo. Agricoltura, apicoltura e canapa per scoprire il meraviglioso universo delle api e delle loro produzioni e conoscere novità, tecnologie e trucchi del settore agricolo e confrontarsi con esperti e produttori della canapa. Presente poi il mondo animale con AIFO (Amatori Italiani Fagiani e Acquatici Ornamentali), AIAO (Associazione Italiana Avicoli Ornamentali) e AFO (Associazione Fiorentina Ornitologica). In vista delle festività natalizie spazio alle decorazioni e all’oggettistica. Tra gli stand da non perdere “ACCIAI TIZIANA” con bijoux realizzati a mano, Massimo Paglicci presenta invece gioielli cuciti a mano e borse all’uncinetto e poi i coloratissimi orecchini in carta di Carla Giorni. Da Lucia di Leo troverete scarpe e borse artigianali e altre straordinarie creazioni in lana e cotone, mentre Franco Frosinini vi aspetta poi con i suoi giochi e rompicapo realizzati con legno di olivo, noce, ciliegio e mandorlo e Laura Capaccioli con le composizioni natalizie. Diversi poi gli stand dedicati al mondo dell’arredamento interno e outdoor con le piante grasse di “Desert Style” e i forni a legna di “Merli Giancarlo” fino ai sistemi di allarme e TVCC di “GENIAL”. Presente poi l’universo della cosmesi naturale per la cura della casa e della persona tra cui “Secundo Drago Verde” e “Natura e Freschezza” e poi ancora Caccia & Pesca, Tecnologie e Sport. Un evento adatto alla famiglia con seminari e convegni,intrattenimento e laboratori per adulti e bambini dedicati a ognuno dei settori presenti.

Programma Passioni in Fiera: ci sarà un’area dedicata al Cooking show e ai prodotti enogastronomici di eccellenza con lezioni a tema durate tutte le tre giornate. Tra i corsi da non perdere quelli della Federazione Italiana Cuochi Arezzo e quelli tenuti da Nenci Mauro sulla cottura innovativa con forni Unox. Venerdì pomeriggio lo Chef Mario Grillo della Fattoria Biò presenta “Pasta e Patate di Arlecchino con Patata della Sila IGP” a seguire la Chef Veronica Massa di Podere Violino si cimenta in “Pane al pane”. Sabato è la volta degli studenti dell’Istituto alberghiero Fanfani Camaiti di Caprese Michelangelo che presenteranno il “Gatto’ aretino con cipolla della Valtiberina candita” e una Dimostrazione di Cocktail.

Protagonisti poi i Ragazzi Speciali – La Conserveria con diverse lezioni nella tre giorni. Spazio poi alle degustazioni e agli assaggi grazie alla ricca presenza di stand dedicati al mondo del Food& Drink, dal cioccolato al cibo asiatico, dalle birre artigianali ai tartufi e molto altro ancora.

Presenti anche le eccellenze vinicole dell’Associazione Italiana Sommelier di Arezzo e Strada del Vino Terre di Arezzo, per un percorso tra le produzioni del territorio aretino: San Luciano, Fattoria di San Leo, Cantina dei Vini tipici dell’Aretino, Petrolo – Bucine, Podere inferno – Terranuova Bracciolini, Villa La Ripa, Cantine Terredagoli – Laterina, Pergine Valdarno.

Tra gli eventi da segnalare: nel padiglione dedicato al mondo animale si potrà partecipare alla seconda edizione della mostra ornitologica nazionale “Colori nel vento” e alla mostra-mercato-scambio di animali da cortile delle specie e razze più belle che esistano al mondo tra acquatici, pollame ornamentale, conigli, pavoni, fagiani, quaglie, tortore e tantissimi altri esemplari. Nel padiglione dedicato all’apicoltura nella tre giorni si terrà un laboratorio per scoprire le tecniche di allevamento delle api e quella di smielatura. Sabato e domenica previsti anche due eventi di assaggio miele e descrizione delle differenze e peculiarità di ciascun tipo. Allo stand 841 nell’area USIP sabato e domenica si potrà assistere dalle 15 alle 19 alle dimostrazioni e prove gratuite di modellini radiocomandati offerte da Radio Control Drivers. Da non perdere poi le dimostrazioni di tecniche pittoriche e trasferimento immagine a cura di CoGhè Pitture allo stand 802.

All’interno di Passioni in fiera ci sarà poi un’area dedicata ai più piccoli con giochi e gonfiabili a cui si potrà accedere gratuitamente sia sabato che domenica.Al via Agrietour. Ma come accennato in apertura è tutto pronto per il via di Agrietour il Salone Nazionale dell’Agriturismo e dell’Agricoltura multifunzionale che si tiene da 21 anni ad Arezzo Fiere e Congressi, sede e patron della storica fiera e che andrà avanti fino a domenica e che si svolgerà da venerdì 10 a domenica 12 novembre. Il taglio del nastro è previsto per le 10 e a seguire il convegno inaugurale Agriturismo, un modello internazionale di multifunzionalità – Il successo di un settore che tutto il mondo apprezza tra sfide di oggi e prospettive di domani.

Il programma della giornata prevede anche la Experience Workshop B2B, con una serie di incontri business tra strutture ricettive di campagna e tour operator specializzati in esperienze. Nella Sala Convegni, alle 14,45, si terrà il seminario Enoturismo in Toscana: normativa, neuro-marketing del vino ed assaggi di esperienze organizzato da Confagricoltura e Agriturist Toscana al quale partecipano Fabiola Materozzi coordinatrice regionale Agriturist Toscana, Elisa Romei consulente Wine experience e Roberta Mancini dell’azienda agricola Buccia Nera. Sempre nella Sala Convegni, alle 17, Identità, qualità e opportunità di promozione per gli agriturismi – Sistema di classificazione, prodotti agroalimentari e narrazione del territorio a cura della Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica. Relatori sono Roberto Scalacci direttore Agricoltura e Sviluppo rurale Regione Toscana, Francesco Palumbo, direttore di Fondazione Sistema Toscana, Daniele Visconti, dirigente Regione Toscana, Lucia Bruni della Regione Toscana, Daniela Mugnai e Simone Marrucci di Vetrina Toscana e Costanza Giovannini della Fondazione Sistema Toscana. Saranno inoltre presentati a cura della Società Feries i risultati della ricerca Il turismo rurale: campagna ma non solo. Dati, spunti e opportunità in una ricerca di Feries.Nella tre giorni aretina, la Regione Toscana sarà presente con uno stand, insieme a Toscana Promozione Turistica, con il progetto Vetrina Toscana che promuove il turismo enogastronomico.

Per quanto riguarda il programma di venerdì, insieme a show cooking e degustazioni, tra gli altri eventi si terrà (Arena Tech ore 17) l’iniziativa dal titolo “Innovazione e Sostenibilità: la nuova generazione dell’Ospitalità di campagna” durante la quale saranno presentati i risultati dell’indagine 2023 cura di Agriturismo.com e di Agrietour. Arricchiscono l’offerta della prima giornata Master tra cui quello dedicato all’agri-innovation, agri-energie e sostenibilità, ma anche su come progettare e promuovere le agriexperience, le infrastrutture e i servizi per l’accoglienza e uno dedicato alla promozione nell’era del travel digital: organizzazione e strumenti per aumentare reputazione e visibilità della propria azienda. Completano la proposta della giornata le Professional Training Session dedicate a qualità dell’acqua, bellezza, benessere, marketing, energie rinnovabili e all’innovazione, sia nel campo della produzione sia nella gestione di una azienda agricola e agrituristica.

Continua la lettura
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Banca Tema cresce e si rafforza

L’Assemblea della Bcc si terrà il 20 aprile. Confermata dai risultati la validità del progetto

Redazione Foritalynews

Pubblicato

il

Banca Tema, ha chiuso l’esercizio 2023 con risultati molto soddisfacenti e superiori alle previsioni, in uno scenario economico ancora caratterizzato da incertezza. I soci saranno chiamati ad approvare alcune modifiche allo Statuto Sociale, rivenienti da adeguanti normativi e regolamentari, e il progetto di bilancio dell’anno 2023.

L’Assemblea straordinaria e ordinaria si terrà il 20 aprile in seconda convocazione, sia presso i locali del CLEV Village, Strada provinciale 146 – Località Querce al Pino – Chiusi (SI) che presso il centro congressi Fattoria La Principina, Via dei Girasoli 1 – Principina Terra – Grosseto, in quest’ultimo posto con collegamento audio – video. “Con questo bilancio che andiamo a sottoporre all’approvazione dei nostri Soci si conferma tutta la validità del progetto Banca Tema” dichiara il Presidente Francesco Carri “che ha consentito nel corso degli anni di avere a disposizione del nostro territorio un istituto di credito che cresce e si rafforza. Le scelte organizzative e gestionali che sono state adottate per l’attuazione del piano di fusione del 2021, si sono rivelate efficaci. La nostra Banca risulta molto ben strutturata con adeguati profili patrimoniali e buona capacità reddituale. La rivisitazione della rete degli sportelli si è dimostrata efficace per il miglioramento della efficienza operativa e per la qualità dei servizi offerti ai nostri soci e clienti assicurando il mantenimento del forte legame relazionale con gli stessi. L’aggregazione tra Banca Tema e Banca Valdichiana è stata giusta come dimostrano i risultati raggiunti. La nostra Banca ha una dimensione ed un posizionamento territoriale che consentono di fornire migliori servizi alle comunità di riferimento in una consolidata rete di forti relazioni con i soci, le Istituzioni pubbliche locali, le associazioni del terzo settore e le associazioni delle categorie economiche.”

“I principali indicatori dimostrano la solidità di Banca Tema e sono in crescita rispetto al 2022 – ricorda il Direttore Generale Fabio Becherini: “L’utile netto è pari a 22,4 milioni di euro e il patrimonio di bilancio è di 181,1 milioni. Il Core Tier 1 Ratio a fine anno era pari al 17,87%, rispetto al 17,53% del 2022. Il Total Capital ratio, al 31 Dicembre 2023, ammontava al 20,03%, in ulteriore crescita rispetto all’anno precedente. I crediti verso la clientela superano 1,5 miliardi di euro. Allo stesso tempo, il grado di fiducia nei confronti di Banca Tema si è mantenuto elevato, come dimostrano la permanenza di 19.526 soci e oltre 70 mila clienti. Il 2023 si chiude con un segno positivo anche relativamente alle masse amministrate per conto della clientela, costituite dalla raccolta diretta, amministrata e dal risparmio gestito e assicurativo, che ammontano complessivamente a 2,76 miliardi di euro, evidenziando un aumento di 82 mln di euro su base annua (+ 3%). In particolare, la raccolta diretta a fine anno era di 2 miliardi di euro. Molto significativo l’incremento della raccolta indiretta, che sale del 32% e raggiunge i 750 milioni di euro. Circa il 60% è composto da raccolta qualificata, risparmio gestito e assicurativo.”Nel 2023 è proseguita con grande efficacia l’attività di sostegno e consulenza alle famiglie ed alle imprese nell’erogazione di nuovi affidamenti e nella rimodulazione degli stessi in un contesto economico e finanziario caratterizzato da repentini mutamenti. Vogliamo sempre ricordare che il nostro modo di svolgere l’attività bancaria, coerentemente con i principi cooperativistici e mutualistici, ci rende differenti dalle altre banche. La visione di lungo termine della Banca non ha come obiettivo il profitto ed i risultati a breve termine, ma che vuol contribuire alla crescita della comunità di appartenenza, al rafforzamento della coesione sociale ed al bene comune”.

“Si è continuato – conclude il direttore generale – ad effettuare investimenti infrastrutturali in riqualificazione di immobili e nuove tecnologie, con importanti interventi di ristrutturazione. Tali attività proseguiranno anche con l’anno in corso. Sono proseguiti gli interventi a supporto delle associazioni e degli enti del territorio. Sono stati erogati in totale contributi per oltre650mila euro”.

Continua la lettura

Ambiente

Ulteriore rafforzamento finanziario per Greenthesis

Il gruppo italiano per crescere ancora nella transizione ambientale ed energetica

Redazione Foritalynews

Pubblicato

il

Planesys, azionista di riferimento di Greenthesis, e PATRIZIA, attraverso fondi europei infrastrutturali di strategia mid-market, stipulano accordi vincolanti per la compravendita di una partecipazione di minoranza in Greenthesis, principale gruppo italiano indipendente di gestione dei rifiuti.

Ad esito del closing dell’operazione verrà promossa un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria finalizzata al delisting delle azioni Greenthesis. L’acquisizione valorizzerà Greenthesis con un equity value di circa 340 milioni di euro. Planesys e PATRIZIA intendono sostenere Greenthesis affinché, attraverso nuovi investimenti e acquisizioni, la stessa possa recitare un ruolo ancor più di rilievo nell’ambito della transizione ambientale ed energetica.

Andrea e Simona Grossi, azionisti di riferimento di Planesys, affermano: “Riteniamo che questa operazione, fondata sul presupposto di mantenere in capo alla nostra famiglia la maggioranza del capitale e l’indirizzo gestionale, e dal contenuto prettamente strategico, sia una scelta opportuna per permettere al gruppo Greenthesis di svilupparsi in modo più rapido e flessibile – con l’ausilio ed il supporto di uno dei principali fondi infrastrutturali europei – mirando ad uno sviluppo e ad una crescita complessivi che possano posizionare Greenthesis tra i principali operatori europei nel settore dei servizi ambientali in maniera moderna e sostenibile”. Matteo Andreoletti (Head of Infrastructure Equity per l’Europa e il Nord America di PATRIZIA) spiega: “Siamo incredibilmente entusiasti di rafforzare la nostra posizione nell’economia circolare europea con l’investimento in Greenthesis, che non solo è il principale operatore indipendente italiano nella gestione dei rifiuti, ma è anche un partner altamente complementare alla crescente piattaforma di PATRIZIA per la produzione di energia dai rifiuti. Con le comunità e la società future caratterizzate dalla spinta verso economie a basse emissioni di carbonio, le soluzioni innovative di green energy che supportano la transizione energetica globale offriranno interessanti opportunità di investimento che consentiranno agli investitori rendimenti sostenibili nel lungo periodo”.

Planesys, holding di partecipazioni della famiglia Grossi, è una società che detiene e gestisce partecipazioni ed interessenze in altre società, per le quali svolge, inter alia, servizi di indirizzo strategico e direzionale, programmazione economico-finanziaria, consulenza in ambito direzionale. Si occupa peraltro della valorizzazione del nome e del brand del gruppo Greenthesis di cui è a capo, attivo nella fornitura di servizi di logistica, conferimento, trattamento, trasformazione, trattamento e smaltimento, riciclo e recupero di qualunque tipo di rifiuto, liquido o solido, di qualsiasi tipologia e forma, messa in sicurezza, bonifica e riqualificazioni territoriali oltreché di produzione e vendita di energia da fonti rinnovabili.

Presente in tutto il mondo, PATRIZIA invece offre da 40 anni opportunità di investimento in asset immobiliari e infrastrutturali per investitori istituzionali, semi-professionali e privati. Gestisce circa 57 miliardi di euro di asset e impiega oltre 1000 Professionisti in 28 sedi nel mondo. Dal 1984 è impegnata nella responsabilità sociale aiutando i bambini bisognosi, dal 1992 in stretta collaborazione con il Bunter Kreis (“circolo colorato”) in Germania per la cura dei bambini affetti da gravi malattie, e dal 1999 attraverso il sostegno alla Fondazione PATRIZIA. Negli ultimi 25 anni, la Fondazione PATRIZIA ha permesso a più di 600.000 bambini e giovani in tutto il mondo di accedere all’istruzione, all’assistenza sanitaria e a una casa sicura per una vita migliore.

Continua la lettura

Benessere

I migliori anticancro: corretto stile di vita, screening e cura

Settimana nazionale per la Prevenzione in Oncologia. Al centro dell’attenzione le fasce sociali più deboli e svantaggiate

Redazione Foritalynews

Pubblicato

il

“L’obiettivo è quello di contribuire alla diffusione di una cultura della prevenzione, basata anzitutto sui controlli medici periodici, anche via screening, da non relegare all’occasionalità bensì da ripetere con la giusta periodicità, così come promuovere buone e più salutari pratiche di vita: non fumare, evitare gli alcolici, alimentarsi in maniera adeguata e secondo la giusta stagionalità, difendersi dalla sedentarietà con una regolare attività motoria adatta al proprio status psicofisico, riposare meglio e a sufficienza”. E’ quanto emerso dalla relazione del presidente Andrea Barbieri in occasione del convegno: “Prevenzione Oncologica: corretti stili di vita, Screening e Cura” celebrato in occasione della Settimana nazionale per la Prevenzione Oncologica, tenutosi la scorsa settimana presso il Centro Chirurgico Toscano di Arezzo, su indicazione organizzative di Lilt Italia diretta dal prof. Francesco Schittulli.

Il convegno s’è aperto appunto con l’intervento del presidente della Lilt Arezzo Andrea Barbieri, al quale è seguito quello di S.E. Mons. Franco Agostinelli, Correttore Nazionale Misericordie d’Italia , che ha colto l’occasione per ribadire l’auspicio che la prevenzione venga portata a permeare tutti i livelli sociali, in special modo quelli dei cosiddetti “ultimi”. Poi l’intervento di Assunta De Luca, Direttore Sanitario Usl Toscana Sud Est. I lavori sono stati coordinati da Stefano Tenti, presidente del Comitato Scientifico Lilt di Arezzo e direttore sanitario del Centro Chirurgico Toscano. Tra i presenti anche Alessia Valducci, presidente di Valpharma Group, noto gruppo farmaceutico del centro Italia, oltre alla vicepresidente Lilt Arezzo Sabina Rossi.

Continua la lettura
Advertisement

Facebook

Tweets

Siti partner

I più letti